“Pulcini colorati”


“Pulcini colorati”
– olio su tela, 63,5 x 50 cm
Negli anni sessanta era prassi diffusa (anche se criminale) regalare a Pasqua pulcini vivi e artificialmente pigmentati. I colori sgargianti e vivaci (rosso, verde, blu, arancio, violetto) con cui venivano tinti erano a base di anilina*. Negli stessi anni Benetton fondò il suo impero partendo da un principio analogo declinato
in ambito tessile: produrre maglioni di lana in serie, tinti poi a fine lavorazione con colori sgargianti, in base
ai gusti mutevoli ed imprevedibili della moda. * tossica.